Il Bologna venduto ai cinesi.

Scritto dail 30 Novembre 2018

Il Bologna venduto ai cinesi.

Una cordata di cinesi – sembrerebbe il gruppo che deteneva la maggioranza del Parma Calcio – avrebbe acquisito il pacchetto azionario del Bologna football club.

Lo rende noto Radio Portici, il famoso network che ha già riportato le notizie – inutilmente smentite dall’ufficio stampa della società rossoblu- della furibonda lite tra Inzaghi e Bigon presso un noto circolo del golf, e la dichiarazione di un anonimo tifoso con chiaro accento svedese (è lei Fantozzi?), che con una telefonata ad una emittente radiofonica locale, asseriva di aver assistito in prima persona allo sfogo del povero Mattia Destro -prima sedotto e poi abbandonato dalla dirigenza felsinea – e del sub-capitano Andrea Poli, circa la povertà tecnica dell’allenatore Filippo Inzaghi – che infatti lo fa giocare sempre – il tutto appunto udito, in un noto ristorante cittadino, il Lampione (con la L di Como).

L’incontro tra il legale italiano della cordata cinese, il famoso avvocato Pietro Gambadilegno e i legali del maggior azionista del Bologna i signori 888, 333, 555 meglio noti come Legali Bassotti, sarebbe avvenuto presso lo studio del Notaio Pico (con la P di Verona) a Mirandola.

I dettagli della vendita non sono ancora noti, ma verranno certamente riportati sempre da un anonimo tifoso (stavolta con accento mandarino, è semple lei Fantozzi?) natulalmente plesente al bal sotto lo studio notalile, in una plossima telefonata alla solita emittente ladiofonica locale, classicamente spoltiva.

L’ufficio stampa del Bfc, da me contattato, naturalmente smentisce (ma tanto chissenefrega).

Tosco Madeinbo Radio 1909

Tagged as

Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con*


Continua a leggere

Radio1909 Live

Ostinati e Contrari

Current track
TITLE
ARTIST