#SempreConSaputo

Scritto dail 8 maggio 2018

#SempreConSaputo

La percezione che si ha sui social e attraverso quasi tutti i media, è che qui non funziona niente.

In realtà qui funziona tutto, tranne il gioco della squadra, direi tutto.
Non vi sto prendendo in giro, cerco di spiegare meglio.

La società è sana, in crescita in fatto di fatturato, di partnership e di investitori.

I tifosi allo stadio ci vanno in numero soddisfacente in relazione ai dati della serie A che ci vedono al nono posto come numero di spettatori e di abbonati.

I giocatori, a parte Orsolini, sono tutti di proprietà tanto da portare il valore a oltre 90 milioni di euro (dati trasfermarkt), all’arrivo di Saputo superava di poco i 10 milioni di euro.

Sul settore giovanile sono stati fatti investimenti che vanno a toccare circa 2,5 milioni di euro l’anno, ancora lontano dalle cifre dell’Atalanta e di alcune big ma comunque triplicate rispetto al recente passato. Purtroppo la primavera è incappata in un campionato che sta finendo male, ma non bisogna pensare per questo che il resto del lavoro non sia di livello.

Il centro tecnico è stato quasi ultimato ed è diventato una eccellenza del settore.

Il progetto stadio sta finalmente trovando la quadra e dovrebbe partire come da tempistica prevista.

Il campo invece ci consegna una realtà molto diversa.
Gioco inesistente, tante sconfitte e crescita di alcuni calciatori che ha più del casuale che del programmato.

Cosa fare dunque?

Sistemare la parte riguardante il campo, ecco il centro del problema.

Rivitalizzare l’ambiente con un allenatore di “sistema”, uno cioè con idee di calcio e non di controcalcio, che non si lamenti sempre e in pubblico del poco valore dei propri calciatori e che sia orgoglioso e soddisfatto di lavorare nel e per il Bfc 1909.

Riportare quell’entusiasmo che solo chi ha veramente fame sa cos’è e non come chi ha vissuto antichi fasti, che fondamentalmente ci snobba e ci ricorda che da troppo tempo siamo fuori dal calcio che conta.

Noi non ci siamo mai sentiti fuori dal calcio che conta, anche nei momenti più bui.

Noi siamo il Bologna football club 1909.

Se Bigon saprà fare questo avrà ancora la mia fiducia, nonostante gli errori commessi fino ad oggi che non sono pochi, altrimenti se vorrà continuare con Donadoni allora se le va a cercare, le altrui e le mie critiche, per quel che possono contare.

Infine il caso Verdi, tirato in ballo, preso come pretesto sulle dichiarazioni rilasciate, poi manipolare ad arte per “incastrare” Saputo nel ragionamento più bieco del ” sei ricco e quindi non devi vendere i calciatori”.

Non esiste squadra al mondo, tranne quelle di alcuni sceicchi, che possono rifiutare plusvalenze così importanti come quella che il Bologna farà con Verdi, lo sanno ormai tutti, compreso chi sta montando ad arte questa panna.
Il calcio si fa così, per fortuna o purtroppo.
Innamorarsi dei calciatori poi può essere una tale delusione che è meglio amare solo la maglia e non chi la veste.

Non c’è più spazio per il romanticismo e per il cuore.

Ci sono compravendite attraverso le quali si spera di fare crescere la società e di conseguenza la squadra,
ciò che qui non sta avvenendo, ma questo è un discorso già abbondantemente trattato.

Diffido di tutti coloro che vogliono prendere per la giacca Saputo per biechi obbiettivi e loro miseri tornaconto.

Io sto con Saputo anche se venderà Verdi.

Tosco Madeinbo Radio 1909

Tagged as

Opinioni dei lettori
  1. Andrea   il   8 maggio 2018 alle 17:52

    Che dire, d’accordo al 1000 per 1000 ! Società sana, con programma (non progetto) che è sempre stato chiaro. Questa Società parla quando le situazioni sono definite (ricordate Fenucci: non facciamo come gli altri che “sbandierano” plastici dello Stadio poi sono sempre fermi al palo….). Occorre invertire la situazione tecnica (di campo) e ridare entusiasmo ad un’ambiente a terra anche grazie ai “tuttosapienti” che per ore, tutti i giorni, ci riempono di concetti (ops, forse è una parola grossa) senza un minimo di coerenza. Per fortuna ci sono persone che informano, come voi, che cercano, anzi riescono, a darci un quadro più reale della realtà, e di questo vi ringrazio ! Un abbraccio da un piccolo imprenditore del Bolognese che vi ascolta sempre con affetto. Grazie ancora. Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con*


Continua a leggere

Prossimo articolo

Visto, bastava poco.


Thumbnail
Articolo precedente

La mezzala. 


Thumbnail

Radio1909 Live

Ostinati e Contrari

Current track
TITLE
ARTIST