BAGNETTO DI UMILTE’

Scritto dail 13 febbraio 2018

Bagnetto di umilté…

Direbbe Arrigo Sacchi a Roberto Donadoni: ‘vedi Robérto, ogni tanto nella vita bisognerebbe fare un bagnetto di umilté. Ammettere di non capirci più un casso sarebbe straordinério, dire mi assumo la responsabilité di tutte queste sconfitte sarebbe un segno di grande umilté’.

Fra le tante cose che Donadoni ha imparato da Sacchi, la mancanza di umiltà poteva risparmiarsela, invece no, niente, uguale anche in quello, cocciuto, convinto che il sole ruoti intorno alla terra e quando un Monari o un Pellerano glielo fanno notare la risposta è: ‘che pochezza’.

Umilté, umilté che non è mai abbastanza, soprattutto quando credi che tutti coloro che hai di fronte non siano alla tua altezza.

È finita mister, è finita!

Prima ti accorgerai che è finita, che non sei un allenatore della grandezza del calciatore che sei stato, prima ci risparmierai questi continui concentrati di banalità e forse comincerai anche a trovare una risposta ad una carriera così mediocre da allenatore, facendo ancora in tempo a toglierti qualche soddisfazione, magari lontano da Bologna, che noi avremo già anche dato, grazie.

Umilté, umilté che non è mai abbastanza!

Tosco
Madeinbo
Radio1909

Tagged as

Opinioni dei lettori
  1. Fabio da Granarolo   il   14 febbraio 2018 alle 15:31

    Piacerebbe anche a NOI sapere chi sarebbe quel qualcun’altro perchè a mio parere qui L’UNICO COLPEVOLE MEDIOCRE INCAPACE ARROGANTE E CHE NON CI CAPISCE UN CASSO è proprio SOLO il mister Donadoni
    SEMPRE SOLO FORZA BOLOGNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con*


Continua a leggere

Radio1909 Live

Ostinati e Contrari

Current track
TITLE
ARTIST