IL CURRICULUM

Scritto dail 8 febbraio 2018

Il curriculum.

Se a fine stagione il Bologna dovesse decidere di non continuare con Donadoni, o prendiamo Ancellotti o gli altri son tutti delle pippe.
Questo è ciò che si direbbe in città nell’eventuale toto-allenatore.

Quindi le altre 19 squadre di serie a sono in autogestione?
La scelta di un allenatore parte dalla conoscenza delle caratteristiche di questi e dalla conoscenza dei giocatori da mettere a disposizione del nuovo tecnico.

Se avessimo dato retta ai curriculum a Bologna ci saremo negati i Maifredi e gli Ulivieri.
A Napoli Sarri non ci sarebbe mai andato e potrei portare mille esempi.

A Bologna abbiamo bisogno di un allenatore con capacità di insegnare calcio, con voglia di stupire e capacità attrattive nei confronti dei giocatori e dell’ambiente.
Bisogna ricreare tutto quello che è stato ucciso in tre anni di gestione sbagliata non solo da Donadoni ma anche dai
dirigenti che hanno sottovalutato l’importanza della competenza.
Parlare solo di ciò che si conosce è un tale limite da parte di tanti addetti ai lavori che mi mette una tristezza infinita.

Quei vecchi arnesi come i Prandelli i Ranieri gli Ancellotti i Mancini sarebbero solo degli specchietti per coprirsi il matto in caso di insuccesso,ma il vero calcio lo fanno altri, quelli con idee ed entusiasmo, perché quando prendi milionate di euro inevitabilmente non ne hai più.

Faccio un esempio: il Venturato del Cittadella, 53enne che sta facendo cose mirabili da qualche anno, perché non dovrebbe essere capace di allenare una squadra di serie a?
Sarri ci è arrivato ancora più anziano.
Perché un Rastelli dopo avere fatto tanta gavetta, fatto vedere il più bel calcio di Serie B con l’Avellino proprio l’anno in cui noi siamo venuti in A e l’anno scorso salvando comodamente il Cagliari, tra l’altro facendo un sacco di gol, non dovrebbe essere all’altezza di una squadra di serie A?
Ho fatto due esempi a caso ma potrei portarne centinaia.
Bisogna essere informati, studiare avere voglia di vedere tante partite e tanti calciatori, confrontarsi con chi è più bravo o anche solo diverso dal tuo modo di vedere calcio.

In conclusione, ci vogliono le competenze vere e non antichi curriculum che lasciano il tempo che trovano.

Il mio timore è che qui a Bologna ci siano sicuramente tanti incompetenti tra gli addetti alla informazione che parlano solo di ciò che conoscono, ma forse anche a Casteldebole in quanto ad incompetenza non scherzano affatto.
Non avrebbero tardato tanto nel capire che siamo nelle mani di un mediocre.

Tosco
Madeinbo
Radio 1909

Tagged as

Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con*


Continua a leggere

Radio1909 Live

Ostinati e Contrari

Current track
TITLE
ARTIST